www.pisainforma.it

Aveva 85 anni, ha diretto per oltre cinquanta anni la casa editrice Nistri-Lischi
Grazie a lui pubblicati best sellers e libri di storia locale pisana diventati pietre miliari dell'editoria
Fu il primo a credere in autori come Carlo Cassola e Giorgio Bassani
Proprio nell'aprile di quest'anno è stato presentato il film documentario sulla storia della sua famiglia e dell'azienda, una delle più antiche in Italia

Marco Filippeschi: «Se ne è andata una grande figura di editore e divulgatore di Pisa e della sua storia»

Il messaggio di cordoglio del Sindaco Marco Filippeschi

Cordoglio e vicinanza alla famiglia da parte del Sindaco di Pisa Marco Filippeschi per la scomparsa di Luciano Lischi. «In questo momento voglio esprimere la mia più sincera vicinanza, anche a nome di tutta l’Amministrazione Comunale, alla famiglia Lischi e in particolare ai figli Sandra, Michele e Lucia.

Luciano Lischi è stato per Pisa una grande figura di editore e di divulgatore, un imprenditore colto, curioso e appassionato che ha saputo elevare la sua attività ad una dimensione nazionale arricchendo la città. Ma anche un amante del mare e della storia pisana, a cui ha contribuito con opere che rimangono fondamentali, e un esempio di grande correttezza e partecipazione alla vita cittadina.

Proprio di recente, in occasione dell'uscita del documentario girato dal regista Daniele Segre sulla storia di Lischi e della sua casa editrice, c'è stata una bella occasione di riconoscimento di tutta la città con la presenza di Luciano Lischi e delle persone che aveva più care».