Lista civica Cavriago Comune/listacavriagocomune@gmail.com

Martedì 20 dicembre il Consiglio comunale ha bocciato – praticamente all’unanimità (voti contrari di tutti i Consiglieri di maggioranza e del Consigliere UDC, assenti i rappresentanti del PdL) – il nostro ordine del giorno relativo all’invito al regista Daniele Segre per presentare al Cinema Teatro Novecento il suo nuovo film “Sic Fiat Italia”. Le motivazioni che hanno indotto la maggioranza ad esprimere un parere negativo rispetto alla nostra proposta sono state:
– gli eventuali costi dell’iniziativa ricadrebbero sull’intera collettività, con i gettoni dei Consiglieri comunali (che noi avevamo proposto di devolvere come contributo per organizzare iniziativa) si finanzierebbero, al massimo, i costi della cena e dell’hotel di Segre;
– non si può creare il precedente secondo il quale i Consiglieri comunali impongono al Comune di pagare un’iniziativa e realizzarla;
– non vogliamo dare adito a polemiche strumentali pro o contro la Fiom.
Non una parola sul tema del film di Daniele Segre: il LAVORO, ieri, oggi e domani. Non una parola “politica”. Solo l’atto politico – che però squaderna davanti a tutti una posizione ancora più sconcertante – di rifiutare e schivare la discussione, di non prendere nessuna parte. Forse i Consiglieri comunali che hanno bocciato l’invito a Daniele Segre non si sono informati circa il contenuto di “Sic Fiat Italia”. Se lo avessero fatto avrebbero scoperto che questa opera del regista torinese, come del resto tutti i suoi film, non è uno spot pro o contro una “sigla” sindacale o politica, ma è e rappresenta la lente mancante per vedere e indagare finalmente tutto quello che la politica ha da anni completamente abbandonato: la condizione, le aspettative, le speranze, la vita delle lavoratrici e dei lavoratori italiani e migranti che operano nel nostro Paese.
Le dichiarazioni relative agli aspetti economici legati all’organizzazione dell’iniziativa, dopo che solo tre mesi fa si sono spese decine di migliaia di euro per l’inaugurazione del nuovo centro culturale, non meritano nessun commento. Tanto più che Daniele Segre ha dichiarato ieri che sarebbe venuto gratuitamente a Cavriago per presentare il suo nuovo film. Un’ulteriore dimostrazione dello straordinario impegno sociale che questo regista mette nel proprio lavoro. Un impegno sociale che questo “cittadino onorario” di Cavriago avrebbe meritato di essere gratificato in modo sicuramente diverso dall’istituzione, il Consiglio comunale, che rappresenta quella comunità cavriaghese che qualche anno fa, ai tempi della realizzazione di “Parèven fumighi”, aveva accolto a braccia aperte.
Alla luce di quanto dichiarato da Segre i Consiglieri di maggioranza farebbero probabilmente una bella figura nel ripensare a quanto hanno deciso martedì scorso. Raccogliamo immediatamente noi la disponibilità di Daniele Segre per organizzare a Cavriago la presentazione di “Sic Fiat Italia”. Oggi stesso prenderemo contatti con il Cinema Teatro Novecento per individuare una possibile data nei primi mesi del 2012. Vista l’importanza dell’iniziativa auspichiamo che il Comune, proprietario della struttura, intervenga per non farci pagare l’affitto della sala, altrimenti saremmo davvero al paradosso!